HOME

O-Pol

L’osservatorio delle Politiche Economiche (O-Pol) è integrato nelle attività di ricerca e formazione dell’Istituto di Ricerche Economiche (IRE) e dell’Università della Svizzera italiana (USI).

I prodotti e i servizi forniti dall’Osservatorio sono direttamente rivolti al Dipartimento delle Finanze e dell’Economia del Canton Ticino. Tuttavia, possono essere utilizzati e fruibili anche da istituzioni, enti e pubblico che necessitano di comprendere e interpretare la situazione economica locale.

O-Pol ha come primo obiettivo la ricerca, l’analisi e la divulgazione della conoscenza sulla competitività e sulla politica economica del Canton Ticino. Lo scopo dell’Osservatorio è quello di predisporre un costante monitoraggio della situazione competitiva attuale e una valutazione scientifica della misure economiche adottate (valutazione ex-post) o da adottare (valutazione ex-ante). Grazie a questi due rami di ricerca, è possibile leggere in modo scientifico i cambiamenti in atto nell’organizzazione industriale del cantone, nonché proporre alcuni ambiti di intervento auspicabili.

Avvalendosi della sinergia con PanelCODE e con l’Osservatorio del Mercato del Lavoro (O-Lav), O-Pol è in grado di fornire un quadro economico completo, sia dal punto di vista strutturale che congiunturale.

 

Notizie ed eventi

10.10.2016: 

Gentili Signore,

egregi Signori,

abbiamo il piacere di invitarvi al secondo appuntamento dell’edizione 2016 di confronTi 

confronTi-economia

Giovedì 24 novembre 2016

Auditorium BancaStato

Bellinzona

Voluto dall’Istituto di Ricerche Economiche (IRE) nell’ambito delle attività promosse per supportare validamente l’economia e il territorio ticinese, l’appuntamento con confronTi propone annualmente due momenti di riflessione e discussione sulla dinamica economica cantonale – congiunturale e strutturale – inserita nel contesto di un confronto interregionale, nazionale e transfrontaliero.

Dall’inizio del ventunesimo secolo la nostra società sta vivendo una vera e propria rivoluzione digitale, ad un ritmo spesso incalzante. Concetti quali “‘Internet of Things” o “E-commerce” sono sempre più diffusi. Tale trasformazione non ha lasciato indenne il settore industriale, tanto che si è spesso parlato di “quarta rivoluzione industriale” o “industria 4.0”. Questi termini stanno ad indicare il cambiamento dovuto alla sempre maggiore integrazione delle tecnologie digitali nei processi industriali manifatturieri, con conseguente modifica di prodotti e metodologie produttive.

confronTi-economia 2016 vuole dunque approfondire questa tematica attraverso il coinvolgimento di studiosi, rappresentanti e attori di realtà produttive locali, insieme ai quali si discuteranno lo stato attuale e le prospettive per il nostro cantone in relazione alla digitalizzazione dell’economia.

Il programma prevede una prima finestra dedicata a presentazioni da parte di relatori IRE-USI e di altre Università impegnate nello studio della cosiddetta “smart industry”, cercando di individuarne opportunità e sfide. Nella seconda parte, invece, si darà spazio al dibattito con una tavola rotonda composta da accademici e da operatori istituzionali ed economici.

 Il programma dettagliato è disponibile al sito www.confronti.ch. È possibile iscriversi direttamente online o richiedendo il talloncino di iscrizione a confronti@usi.ch 

 

20.09.2016: Pubblicato il programma di confronTi-economia:

Il Ticino alla prova dell'industria 4.0: 

sfide e opportunità della digitalizzazione

Dall’inizio del ventunesimo secolo la nostra società sta vivendo una vera e propria rivoluzione digitale, ad un ritmo spesso incalzante. Concetti quali “‘Internet of Things” o “E-commerce” sono sempre più diffusi. Tale trasformazione non ha lasciato indenne il settore industriale, tanto che si è spesso parlato di “quarta rivoluzione industriale” o “industria 4.0”. Questi termini stanno ad indicare il cambiamento dovuto alla sempre maggiore integrazione delle tecnologie digitali nei processi industriali manifatturieri, con conseguente modifica di prodotti e metodologie produttive.

confronTi-economia 2016 vuole dunque approfondire questa tematica attraverso il coinvolgimento di studiosi, rappresentanti e attori di realtà produttive locali, insieme ai quali si discuteranno lo stato attuale e le prospettive per il nostro cantone in relazione alla digitalizzazione dell’economia.

Il programma prevede una prima finestra dedicata a presentazioni da parte di relatori IRE-USI e di altre Università impegnate nello studio della cosiddetta “smart industry”, cercando di individuarne opportunità e sfide. Nella seconda parte, invece, si darà spazio al dibattito con una tavola rotonda composta da accademici e da operatori istituzionali ed economici.

Riservate sin d’ora le date dell’evento e non esitate a contattarci per maggiori informazioni. Gli aggiornamenti sul programma saranno disponibili su: confronti.ch. È possibile iscriversi direttamente online o richiedendo il talloncino di iscrizione a confronti@usi.ch.

22.06.2016: Pubblicato lo studio sul potere d’acquisto e differenze salariali in Svizzera: “I redditi nei confronti dei prezzi” su "La vie économique". Il testo è disponibile in francese Revenus contre prix e in tedesco Einkommen gegen Preise.

 


 

PanelCODE